Angiolo Manetti

Roma

An old man with a typical Moroccan dress walking slowly through the streets of Chefchaouen, Morocco © Angiolo Manetti

Life in Blue City  Questo progetto racconta una giornata passata nei vicoli della città blu di Chefchaouen, in Marocco, attraverso i suoi abitanti. Situata nella regione di Tangeri-Tétouan, i suoi abitanti appartengono alle tribù berbere del Rif e arabi, in minoranza. La città fu fondata nel 1471. La sua popolazione originaria era composta principalmente da esiliati andalusi, tanto musulmani quanto ebrei, ragion per la quale la parte antica della città ha un aspetto molto simile a quella dei paesi andalusi, con piccole vie dal tracciato irregolare. Chaouen si adagia su di una piccola valle. La parte più antica della città cresce verso l'alto della montagna, e nel punto più alto si trovano le sorgenti di Ras al-Ma. Il centro della città è la piazza di Uta al-Hamman, dove si trova la fortezza e una moschea con torre di base ottagonale. La città nuova è stata costruita più in basso.

La città fu durante secoli considerata come una città sacra, dove era proibita l'entrata agli stranieri. I cambi sono molto recenti. Furono le truppe spagnole che aprirono Chaouen una volta preso il controllo della zona nord del Marocco per instaurare il loro protettorato. Chaouen fu una delle principali basi dell'esercito spagnolo, e in questa città si alzò l'ultima bandiera spagnola nel 1956. Come in altre città che facevano parte del protettorato spagnolo, gran parte dei suoi abitanti parla la lingua spagnola.

Angiolo Manetti è nato nel 1968 a Roma, dove vive da sempre. La sua fotografia ama raccontare le sensazioni e gli incontri avuti nel corso di numerosi viaggi. Come autore, spazia tra i vari generi fotografici, pur prediligendo quello paesaggistico e naturalistico. Dal 2011, partecipa a concorsi fotografici nazionali ed internazionali ottenendo numerosi premi e i suoi lavori sono stati pubblicati su riviste di genere (Fotografare, Landscape Photography Magazine) e sul National Geographic Magazine.

"Nel 2014 ho coronato un sogno che avevo da tempo, fare un tour in Namibia. E' un paese che mi ha sempre affascinato per la varietà degli scenari che sa offrire", dice l'autore a prosito della sua foto (sotto) intitolata On the edge. "La foto spesso trae in inganno chi la osserva in quanto la particolare prospettiva può far pensare che sia stata scattata dall'alto ma in realtà il punto di ripresa del fotografo è più in basso rispetto alle persone che sono intente a scalare la duna."

On the edge © Angiolo Manetti - 1° Classificato FIIPA Awards 2016 (Natura/Paesaggio)

All pictures are copyright © by Angiolo Manetti  |  Official Website

share