ImageNation 2016: Eyes on the World

Desenzano del Garda, 12 Marzo - 3 Aprile 2016

English Version: Here

 

L’Associazione Culturale DeFactory è orgogliosa di presentare la sua nuova mostra annuale: ImageNation 2016: Eyes on the World.

Dal 12 Marzo al 3 Aprile 2016, la Galleria Civica “G.B. Bosio” di Desenzano del Garda, ospiterà un collettivo di oltre 60 fotografi: per quest’anno, infatti, DeFactory ha voluto aprire le sue porte anche a fotografi da tutto il mondo, raccogliendo un repertorio di storie e immagini, ma soprattutto di persone, di diversa origine ma con la comune passione per la fotografia. Il legame che unisce e stabilisce il dialogo tra questi e il visitatore è il racconto e, insieme, il desiderio di condividerlo e farlo conoscere attraverso quell'immediatezza che solo la fotografia riesce a veicolare. Per mezzo di una raccolta per immagini da diversi Paesi e svariate realtà culturali, ImageNation 2016 e questi occhi sul mondo rappresentano uno spunto per riflettere sulla potenza del sentimento di identità dei popoli e per fermarsi ad osservare ciò che di bello il mondo mette a nostra disposizione. Sta solo a noi riconoscerlo, ammirarlo e, con cura, proteggerlo.

L'inaugurazione è in programma Sabato 12 Marzo, dalle ore 18. La Galleria Civica, sita in Piazza Malvezzi a Desenzano è aperta nei seguenti giorni e orari: Martedì, 10.30-12.30. Giovedì e Venerdì, 16.00-19.00. Sabato, Domenica e festivi: 10.30-12.30 e 16.00-19.00. L'ingresso è libero.

 

La mostra, curata da Martin Vegas, vede la partecipazione di 33 fotografi internazionali e altrettanti fotografi italiani, non solo locali. Tra questi, una fotografa italiana che vive a Parigi ha documentato, con profondo rispetto e nessun voyeurismo, i difficili giorni dopo gli attacchi terroristici del Novembre 2015. Mentre, tra i partecipanti internazionali, ben 4 di essi sono stati premiati come Photographer of the Year e altri 2 sono vincitori del prestigioso primo premio National Geographic. Altri, provenienti da Paesi del mondo dove la censura limita fortemente l'attività espressiva, stanno cercando, tra innumerevoli difficoltà, di superare questa sorta di invisibilità dovuta all'oscurantismo. Reportage e storie dal mondo, quindi, ma anche escursioni nelle nuove tendenze della fotografia contemporanea, dove l'estetica al servizio della creatività diventa protagonista di opere fine-art di alto livello.

Da questa importante iniziativa verrà tratto un libro fotografico di 130 pagine, con tutte le immagini in mostra e i progetti fotografici completi dai quali esse sono tratte. Il volume sarà disponibile dal giorno dell'inaugurazione presso la Galleria Civica di Desenzano del Garda.

Fotografie di: Anuar Patjane (Messico) Art Khai (Malaysia) Ayo Akinwande (Nigeria) Connie Fisher (USA) Erin Noir (Filippine) Esthaem (Austria) Evan Switzer (Australia) Gabi Ben Avraham (Israele) George Digalakis (Grecia) Hakan Strand (Svezia) Hashem Shakeri (Iran) Hesham Al-Humaid (Arabia Saudita) Ian Brewer (Regno Unito) Johan Entchev (Finlandia) José Luis Barcia Fernández (Spagna) Julien Mauve (Francia) Kudich-Zsirmon (Ungheria) Lara Zankoul (Libano) Lin Yung Cheng (Taiwan) Marcin Ryczek (Polonia) Mariam Sitchinava (Georgia) Mathieu Soudet (Francia) Matjaz Krivic (Slovenia) Nicole Cambré (Belgio) Pedro Kirilos (Brasile) Pierre-Elie de Pibrac (Francia) Prajwal Bhattarai (Nepal) René Koster (Paesi Bassi) Ruairidh McGlynn (Scozia) Shahria Sharmin (Bangladesh) Trevor Cole (Irlanda) Veronika Gilková (Slovacchia) Zachary Snellenberger (USA) e del collettivo italiano DeFactory: Alessandro Carleschi, Andrea Auf Dem Brinke, Andrea Benedetti, Andrea Caiola, Carla Ingrasciotta, Carolina Frusca Braga, Elena Tagini, Emanuela Cunial, Gianfranco Zarantonello, Giuseppe Gradella, Giuseppe Preianò, Jefte Gerevini, Laura Decembrino, Lorenzo Linthout, Luca Liloni, Manuela Vanzulli, Marco Cocconi, Marco Oprescu, Marina Corradi, Martin Vegas, Marzia Franceschini, Matteo Bruni, Matteo Silva, Matthew Zak, Mattia Bonavida, Nicola Molteni, Paolo Pedraccini, Paolo Pierotti, Peter Delueg, Rocco Delillo, Saviolam, Sebastiano Mutti, Serena Campagnola.

 

Facebook: ImageNation2016 - DeFactory

ImageNation 2016, Desenzano del Garda -> Photo

 

"Con grande piacere, la Città di Desenzano ospita per la quinta volta la mostra di fotografie curata da DeFactory. Il gruppo, in questi anni, ha saputo portare nella nostra galleria immagini di artisti strepitosi che hanno avuto la capacità di eseguire degli scatti assolutamente unici. Il poter vedere attraverso l'occhio attento e quasi magico delle loro fotocamere i dettagli che moltiplicano l'effetto di paesaggi e particolari di natura, oggetti ed immagini di luoghi lontani ci permette di immergerci in ciascuna delle loro fotografie, quasi partecipi del momento in cui sono state realizzate.

Quest'anno molti nomi giunti da diverse parti d’Italia e dal mondo si sono aggiunti al gruppo storico, segno che la fotografia, oggi più che mai, è un elemento culturale di grande importanza e di grande impatto comunicativo. Auguro a tutti gli artisti il successo che meritano, certa che la nostra vetrina sarà per loro un altro gradino verso il successo che meritano."  (Antonella Soccini, Assessore alla Cultura, Comune di Desenzano del Garda)

La Galleria Civica è dedicata a Giovan Battista Bosio (pittore bresciano dei primi del novecento, desenzanese d'adozione) è luogo di mostre temporanee ed esposizioni artistiche. E' situata nella centralissima Piazza Malvezzi, all'interno del Palazzo Todeschini, solenne edificio dell'architetto bresciano Giulio Todeschini eretto nel 1580 di fronte al porto vecchio, con 15 arcate in pietra di bugnata, casa comunale fino agli anni '70 del secolo scorso.

Il Porto Vecchio, di cui si parla già nel 1274, fu ampliato all'epoca della Repubblica Veneta a servizio del fiorente mercato di grani. Nel 1806 ebbe inizio la costruzione del molo e del faro in stile nordico, che tutt'ora caratterizza il panorama del lago, mentre il ponte alla veneziana è opera degli anni '30 del Novecento.

share