Martin Vegas

Desenzano del Garda

Rapture © Martin Vegas

Martin Vegas photographic research is deeply influenced by the language of visual arts, in particular by Italian Renaissance art but also by Romanticism, Symbolism and Pre-Raphaelites. His photography always had a very close relationship with Sculpture, of which “Living Stones” project represents a personal reading. A search for the beauty where sensuality and pathos are undeniable. As in Sculpture, born out from subtraction rather than by addition, these images aim to highlight the emotional essence, showing it in a new dimension. Art which, deprived of its original context, reinvents itself to the research of sublime in an imaginary dialogue between the beauty of the shape and ourselves as observers. Martin Vegas presented this project in 2015 in Paris, where he previously showcased other works related to the theme of angels. (Photo: Il Ratto di Proserpina, Gian Lorenzo Bernini, 1622).

La ricerca fotografica di Martin Vegas è fortemente influenzata dal linguaggio di altre arti visive, soprattutto dell’arte rinascimentale italiana, ma anche del Romanticismo, il Simbolismo e i Preraffaelliti. La sua fotografia ha da sempre un rapporto molto stretto con la scultura, di cui il progetto Living Stones ne è una personale rilettura. Una ricerca di bellezza, dove sensualità e pathos sono evidenti. Come nella scultura, che nasce per sottrazione anzichè per addizione, queste immagini si propongono il compito di evidenziare l'essenza emozionale, proiettandola in una nuova dimensione. Arte che, privata del suo contesto originario, reinventa se stessa alla ricerca del sublime. In un dialogo ideale tra lo splendore della forma e noi stessi che restiamo ad osservare. Martin Vegas ha presentato questo progetto a Parigi, nel 2015, dove in passato ha esposto precedenti lavori sul tema degli angeli. (Nella foto in alto, Il Ratto di Proserpina, Gian Lorenzo Bernini, 1622)

Midnight in Paris © Martin Vegas

Midnight in Paris (2012) As in a modern fairy tale, these sculptures come to life, abandoning their usual location for a nocturne adventure in Paris. A magic walk across the boulevards and the bridges of a city that was born to be the ideal frame for a movie. (Sculptures by Yves Pires)

Come in una favola moderna, queste sculture prendono vita lasciando la loro abituale collocazione per un'avventura notturna a Parigi. Una passeggiata magica, attraverso i boulevards e i ponti di una città nata per essere la cornice ideale per un film.

I'm Your Angel © Martin Vegas

All pictures are copyright © by Martin Vegas  |  Official Website

share