Matthew Zak

Desenzano del Garda

La città di ghiaccio © Matthew Zak

L’immagine è stata scattata presso il ghiacciaio della Marmolada. La sua imponenza cattura lo sguardo, ma a rapire lo spirito è la storia che nasconde. Questi luoghi sono infatti stati punti strategici durante la Grande Guerra e proprio per questo motivo, nel silenzio della notte, si respira anche la storia nascosta e imprigionata dalle argentate pareti che fanno da vestito alle rocce. La città di ghiaccio rappresenta quello che non si vede, ma che si percepisce, quando la natura diventa storia ed è la storia ad essere il verbo della natura stessa.

Matthew Zak, di Desenzano del Garda, è graphic designer di professione, ma anche musicista e compositore. Da sempre amante della fotografia, ha sviluppato la sua passione sia su pellicola che in digitale.

Dal tramonto alla notte, il viaggio scivola sulle acque del lago artificiale per scontrarsi sulle spigolose forme del Passo Sella, per scivolare poi nei segreti della fredda Marmolada. Il tempo che scorre trasforma il paesaggio e rivela ciò che per anni ha nascosto. Ciò che all’anima rimane immutato è la forza dell’infinito così difficile da comprendere, ma così maestoso da entrare nella mente di chi osserva. La natura parla grazie ai fischi del vento e la luna piena illumina quello che la pupilla non riuscirebbe a percepire. Questa serie fotografica racconta la fragilità dell’essere piccoli ospiti di quel meraviglioso luogo chiamato mondo, il tutto con i piedi appoggiati a terra ma con le mani protese verso la volta celeste.

share